Pubblicazioni     

         
 

Iscritti
 Utenti: 967
Ultimo iscritto : namia86
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 58
Membri : 0

Se vuoi ricevere la nostra newsletter devi essere un utente registrato
Iscriviti

microBox

Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- 01 02 03
04 05 06 07 08 09 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 --

Questo mese

Vetrina

 


Vetrina


 
"La Quercia Millenaria" per la cura dei feti con malformazioni
Inserito il 15 febbraio 2010 alle 16:08:31 da Diritto di Cronaca -.

"La Quercia Millenaria" per la cura dei feti con malformazioni

http://www.dirittodicronaca.it/index.php?option=com_content&view=article&id=577:qquercia-millenariaq-per-la-cura-dei-feti-con-malformazioni&catid=34:cronaca&Itemid=59

TERRANOVA DA SIBARI - L’Amatori Pallamano Terranova impegnata dal lontano 1981 non solo nello sport ma anche nelle manifestazioni culturali e di solidarietà, ha aderito all’iniziativa della “Quercia Millenaria Onlus” per il progetto “Adotta il CAFT (Centro di assistenza per il Feto Terminale) per un anno”. «L’Ap Terranova è orgogliosa di sposare un progetto umanitario di tale importanza e portata –ha dichiarato il Presidente Luigi Apa–. Da oltre 28 anni siamo impegnati a diffondere lo sport della pallamano e gli alti valori etico-sportivi-culturali che ci rappresentano. Siamo orgogliosi di aderire a questo importante progetto per la tutela della maternità e della vita nascente. Sostituire il classico regalo di Natale con una donazione benefica a favore di un progetto umanitario concreto per noi è un gesto importante». L’associazione onlus “La Quercia Millenaria”, con sede in Fiano Romano (Roma), è l’unica in Italia ad occuparsi della gravidanza con malformazioni fetali talmente gravi da far ritenere il bambino “incompatibile con la vita”. L’Associazione fornisce consulenze mediche gratuite ed un accompagnamento spirituale, morale e psicologico alla famiglia che sceglie di non interrompere la vita del proprio figlio con l’aborto, ma di accompagnarlo nel suo percorso naturale. La Quercia Millenaria è l’unico Centro di Assistenza per il Feto Terminale esistente in Italia, riconosciuto dagli Hospices Perinatali Internazionali come unica struttura di riferimento per l’accompagnamento al bambino in utero in caso di malformazione “incompatibile con la vita”. Le coppie che si rivolgono al centro riconoscono come figlio amato quella creatura in difficoltà, e lo accompagnano nel suo percorso di vita, breve o lungo che sia. Con il Centro collabora un nostro validissimo conterraneo, il Prof. Giuseppe Noia, responsabile del Centro di diagnosi e terapia fetale del Policlinico Gemelli di Roma, il quale ci ha dichiarato: «Di fronte a una qualsiasi malformazione fetale, anche minima, il mondo prospetta un’unica soluzione: l’aborto. Negli oramai frequenti casi di malformazioni, incompatibili con la vita, poi la pressione di alcuni operatori sanitari, di familiari e amici, della società, può spingere i genitori ad interrompere volontariamente la gravidanza. Ma quali danni provoca l’aborto? L’aborto non uccide soltanto il figlio, uccide anche la mamma, la sua voglia di vivere, il suo matrimonio e la sua capacità di aprirsi nuovamente alla vita. Curare un malato significa eliminare la malattia o il malato stesso? Noi abbiamo operato una scelta diversa, che ci ha donato pace e serenità. Vuoi sapere quale? Abbiamo accompagnato i nostri figli amandoli fino alla fine. Perché non volevamo essere noi a decidere quanto dovesse durare la loro vita. Abbiamo visto autentici miracoli in noi e nelle persone attorno a noi grazie allo loro piccola esistenza, che il mondo giudicava inutile. Voglio aggiungere che tutti coloro che non risiedono a Roma avranno la possibilità di soggiornare gratuitamente nel Centro di Aiuto per il Feto terminale, un alloggio collegato con il Policlinico Gemelli che permetterà ai genitori di essere sul luogo per tutto il tempo necessario alle cure fetali e materne».

I nostri banner

 
 © La Quercia Millenaria 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.6 derivato da ASP-Nuke v1.2
creato da tntlab ottimizzato per internet explorer
RINGRAZIAMENTI

Questa pagina è stata eseguita in 0,078125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile
nel nostro sito si parla di gravidanza patologica e cura del feto terminale. i nostri specialisti operano terapia fetale invasiva in gravidanza con patologie fetali; alcune patologie sono agenesia renale, ostruzione renale, displasia polmonare, agenesia polmonare ma anche anencefalia. ci troviamo di fronte a un feto con patologie oppure patologie materno fetali.E' importante il rapporto medico paziente specie con il chirurgo fetale. Al policlinico Gemelli, il prof. Noia,collabora presso centro per i feti terminali. Il nostro centro di aiuto con una rete di famiglie e una rete di specialisti - specialisti in chirurgia, pediatria, psicologia, sostegno della coppia- si occupano anche di aborto terapeutico, spina bifida, feto polimalformato e gravidanza patologica amniocentesi. Seguiamo casi di ipoplasia polmonare, displasia renale ed idronefrosi o anche idrope fetale, gozzo fetale, ernia diaframmatica, piede torto. E' importante diagnosi prenatale, un centro di neonatologia, di pediatria, e urologia, per seguire le malformazioni urinarie, le infezioni delle vie urinarie(nell'uretere, uretra, reni, vescica, in caso di rene displastico oppure ipertono vescicale o fimosi, ipospadia,ma anche di epispadia); altri problemi sono idrocefalia ma anche acrania o anencefalia.Casi frequenti di trap sequence, twin twin transfusion syndrome(detta anche ttt-s o trasfusione feto fetale) e cardiopatia fetale.