centro di aiuto per il feto ferminale C.A.F.T.     

         
 

Iscritti
 Utenti: 967
Ultimo iscritto : namia86
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 54
Membri : 0

Se vuoi ricevere la nostra newsletter devi essere un utente registrato
Iscriviti

microBox

Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 -- -- -- -- -- --

Questo mese

Vetrina

 


Vetrina


 
il C.A.F.T.

CENTRO DI ASSISTENZA PER IL FETO TERMINALE 

IL PROGETTO, LA VISIONE

 

Da sempre, nella visione dei Fondatori della Quercia, c'e' il desiderio di creare una struttura all'interno della quale sia possibile svolgere tutte le attivita' di pertinenza dell'Associazione: la sede legale, la sala formazione, gli alloggi residenziali, una ludoteca, un poliambulatorio dedicato al percorso DIAGNOSI PRECONCEZIONALE - DIAGNOSI PRENATALE - GRAVIDANZA - INFERTILITA' - SPORTELLO SOCIALE - PEDAGOGIA E PEDIATRIA - CONSULENZA PSICOLOGICA - CONSULENZA LEGALE.

Fino a luglio del 2017 questo e' stato possibile attuarlo nella ex Sede Legale di Fiano Romano, la residenzialità gratuita e la sede legale. La distanza dagli ospedali maggiori romani non permetteva l'alloggio per quelle condizioni che potessero necessitare di un ricovero improvviso o per urgenze varie; inoltre la struttura risultava essere troppo piccola per permettere tutte le attivita' che ci si prefiggeva, nonostante l'ingente sforzo economico, e così abbiamo ripiegato su una sede legale amministrativa a Roma, senza tuttavia poter effettuare il servizio di ospitalità protetta.

La viva speranza e' di poter concretizzare questo sogno che ci accompagna da tanti anni, ed e' su questo che i nostri sforzi si concentrano da sempre. La ricerca attraverso canali religiosi o politici non ha sortito effetti significativi, e stiamo ancora cercando una struttura che possa permetterci di realizzare il nostro sogno, anche con uno sforzo economico proporzionale alle possibilita' associative.

Se anche tu desideri sostenere le spese inerenti alla sede associativa gia' presente o mettere un piccolo mattone per il futuro, puoi contribuire utilizzando gli estremi che trovi qui:  http://www.laquerciamillenaria.org/donationtesto.pdf

Al momento, ci sono diverse possibilita' di alloggio per chi e' in regime di ricovero presso il Policlinico Gemelli, l'Ospedale Fatebenefratelli, l'Ospedale Bambino Gesu'. Ci permettiamo di segnalarvi alcune strutture che potrebbero esservi di aiuto:

 

 Gli alloggi vicini al Policlinico Gemelli:

Residenza Protetta:

All'interno del Campus c'e' una Residenza per ospitalita' protetta, con 41 stanze e 70 posti letto. Al piano terra si trova la reception con un grande soggiorno, sala ristorante e bar. L'ingresso da parte dell'utenza e' senza limiti di orario (servizio 24 ore). E' possibile rivolgersi al numero telefonico 06.30155680   Centralino Policlinico A. Gemelli : tel. 06.30151   Ufficio Relazioni con il Pubblico: tel. 06.35510330 / 06.35510332

Pensionati

Suore Spagnole Domenicane

via di Villa Maggiorani, 9 (a 50 metri)  - Tel. 06.3053405 / 06.3052259

Suore Adoratrici del Sacro Cuore

via della Pineta Sacchetti, 231 (a 50 metri) - Tel. 06.3379391  /  06.3053162

Suore dello Spirito Santo

via della Pineta Sacchetti, 227 (a 50 metri) - Tel. 06.3053101

Hotel 

In alternativa ci sono degli hotels nelle vicinanze dell'Ospedale:

*** Sisto Vtel. 06 35072185

*** Hotel Desiderio (di fronte ingresso Policlinico): tel. 06 3017494

*** Hotel Movenpick (a 200 mt) tel. 06 355741

 

Il Nido di Davide - Associazione Genitin Onlus (Genitori Terapia Intensiva Neonatale Pol. Gemelli)

L'Associazione Genitin ha la possibilita' di ospitare fino a n. 5 nuclei familiari alla volta, per le coppie che hanno i loro piccoli ricoverati presso la Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico Agostino Gemelli. Per ulteriori informazioni clicca qui: http://genitin.it/il-nido-di-davide/

 

Gli alloggi vicino all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesu'

Ufficio Relazioni con il Pubblico: tel. 06.6859.2780; e-mail: urp@opbg.net

Casa di Accoglienza Bellosguardo

L'ospitalita' presso la Casa di Accoglienza Bellosguardo dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesu', in via degli Aldobrandeschi, viene concessa ai genitori o ai familiari di bambini ricoverati in Ospedale, residenti fuori Roma, e affetti da patologie che richiedano una lunga permanenza. L'ospitalita' nella Casa di Accoglienza prevede due persone per ogni ricoverato, e non puo' prolungarsi oltre la degenza ospedaliera del malato. Sono ospitati anche pazienti in terapia in Day Hospital (documentato dall'Ospedale) che dovranno essere accompagnati da massimo due parenti maggiorenni per tutta la durata del soggiorno.

Per l'ammissione e' necessaria la seguente documentazione:

- la richiesta firmata dal Primario su apposito modulo

- un documento di identita'

- il certificato di ricovero 

i quali vanno presentati:

- all'Associazione di Volontariato che ha sede all'interno dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesu' presso il Negozietto (entrata Pronto Soccorso) dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:30; il sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

- alla Segreteria della Casa di Accoglienza Bellosguardo dal lunedi' al sabato dalle ore 08:00 alle ore 16.00.

 ATTENZIONE: L'Ospedale Pediatrico Bambino Gesu' mette a disposizione degli ospiti della Casa di Accoglienza un bus navetta per gli spostamenti da e per l'Ospedale per la sola sede di Piazza S. Onofrio 4, nei seguenti orari:

- ore 7:30 partenza dalla sede di Sant'Onofrio, arrivo in casa, ritorno in Ospedale per le ore 8:30

- ore 14:30 partenza dalla sede di Sant'Onofrio, arrivo in casa, ritorno in Ospedale per le ore 15.30 (eccetto la domenica)

- ore 19.00 partenza dalla sede di Sant'Onofrio, arrivo in casa, ritorno in Ospedale per le ore 20.00.

 

Gli alloggi vicini al Fatebenefratelli di Roma

Per qualche spunto utile, guardare qui: http://www.bb30.it/dormire_vicino/2/1-bb_vicino_Ospedale_Fatebenefratelli_Roma.htm

 

                         

 


I nostri banner

 
 © La Quercia Millenaria 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.6 derivato da ASP-Nuke v1.2
creato da tntlab ottimizzato per internet explorer
RINGRAZIAMENTI

Questa pagina è stata eseguita in 4,614258E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile
nel nostro sito si parla di gravidanza patologica e cura del feto terminale. i nostri specialisti operano terapia fetale invasiva in gravidanza con patologie fetali; alcune patologie sono agenesia renale, ostruzione renale, displasia polmonare, agenesia polmonare ma anche anencefalia. ci troviamo di fronte a un feto con patologie oppure patologie materno fetali.E' importante il rapporto medico paziente specie con il chirurgo fetale. Al policlinico Gemelli, il prof. Noia,collabora presso centro per i feti terminali. Il nostro centro di aiuto con una rete di famiglie e una rete di specialisti - specialisti in chirurgia, pediatria, psicologia, sostegno della coppia- si occupano anche di aborto terapeutico, spina bifida, feto polimalformato e gravidanza patologica amniocentesi. Seguiamo casi di ipoplasia polmonare, displasia renale ed idronefrosi o anche idrope fetale, gozzo fetale, ernia diaframmatica, piede torto. E' importante diagnosi prenatale, un centro di neonatologia, di pediatria, e urologia, per seguire le malformazioni urinarie, le infezioni delle vie urinarie(nell'uretere, uretra, reni, vescica, in caso di rene displastico oppure ipertono vescicale o fimosi, ipospadia,ma anche di epispadia); altri problemi sono idrocefalia ma anche acrania o anencefalia.Casi frequenti di trap sequence, twin twin transfusion syndrome(detta anche ttt-s o trasfusione feto fetale) e cardiopatia fetale.