Forum     

         
 

Iscritti
 Utenti: 964
Ultimo iscritto : koalinasara91
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 66
Membri : 0

Se vuoi ricevere la nostra newsletter devi essere un utente registrato
Iscriviti

microBox

Eventi
<
Dicembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- 01 02
03 04 05 06 07 08 09
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 -- -- -- -- -- --

Questo mese

Vetrina

 


Vetrina


 
Forum La quercia millenaria-tutela della maternità e della vita nascente
Forum
  INTERVENTO CHIRURGICO PER GIONA
      Intervento chirurgico per Giona
         Intervento chirurgico per Giona

Rispondi : Intervento chirurgico per Giona
Autore Messaggio
sabrina

Responsabile Forum

Esperto
Esperto
751 Discussioni



Profilo - sabrina
24 aprile 2008 alle 22:58:20 Profilo - sabrinaInvia un messaggio privato s.pietrangeli@gmail.com Rispondi quotando
Cara Dora, l'intervento è spostato dalla metà di maggio in poi, cioè quando torna il professore che lo dovrà operare dal viaggio di missione dall'Africa. Stasera palletto ha la febbre a 38.5
Visto il peggioramento del reflusso vescico-ureterale temevo una infezione, ma gli ho fatto uno stick e i leucociti sono zero. Gloria a Dio, probabilmente sarà solo un malanno di stagione. Baci grandissimi a tutti voi! S.
Cla

Avanzato
Avanzato
103 Discussioni



Profilo - Cla
25 aprile 2008 alle 19:59:33 Profilo - ClaInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Sabrina, ti avevo chiesto notizie anche io oggi, ma non avevo visto questa conversazione tra te e Dora...come sta oggi il piccolotto?
ti do un bacio
a lui un bacino dal mio Gabriele che dice una preghierina per l'operazione tutte le sere
Con tanto affetto
Cla [lo]
sabrina

Responsabile Forum

Esperto
Esperto
751 Discussioni



Profilo - sabrina
25 aprile 2008 alle 20:44:02 Profilo - sabrinaInvia un messaggio privato s.pietrangeli@gmail.com Rispondi quotando
Febbre anche oggi, ma mangiucchia e l'umore è buono. Ho sentito il suo pediatra, probabilmente ha preso una freddata. Pazientiamo!... baci!
russotonia

Principiante
Principiante
8 Discussioni



Profilo - russotonia
25 aprile 2008 alle 21:42:10 Profilo - russotoniaInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Ciao Sabry! Ho letto della febbre del tuo piccolo. Penso che con questi cambiamenti continui di temperatura... prendere un colpo di freddo sia molto facile.
Speriamo che questa febbre gli passi in fretta.
Ieri ho fatto il controllo dal Prof., e non mi ha trovato nulla di particolare tranne che dovrò fare un po di tamponi vari, in modo tale da poter trovare il battere e sconfiggerlo.Ieri per me è stato massacrante rientrare nella stanza per farmi la visita e l'ecografia, per un'attimo mentre mi faceva l'eco ho voltato lo sguardo verso il monitor come facevo solitamente ... ma non c'era più niente. Che tristezza, poi ieri sera mentre rientravo a casa, nelle due ore di fila a causa del traffico correlato al ponte, mi è venuta una crisi di pianto che non riuscivo a trattenere. Tante sono state le parole di conforto che il nostro Prof. ha cercato di dirmi tra una pausa di silenzio e l'altra mentre i miei occhi si riempivano di lacrime. Lui dice che il Signore chiude porte e sfonda portoni. Mi auguro che il prossimo portone sia davvero il nostro. Ti abbraccio forte [lo]
---------------
I have a dream
sabrina

Responsabile Forum

Esperto
Esperto
751 Discussioni



Profilo - sabrina
26 aprile 2008 alle 12:57:08 Profilo - sabrinaInvia un messaggio privato s.pietrangeli@gmail.com Rispondi quotando
Modificato il 26 aprile 2008 alle 12:57:40

Tesoro mio, certo che non è facile per niente, ti capisco... una volta ho accompagnato dal prof. una mia carissima amica, che già aveva perso 3 bambini in grembo, tutti alla 14ma perchè il battito, inspiegabilmente era cessato. Anche quella volta era alla 14ma settimana, e lei aveva chiara percezione che la vita in lei si era interrotta. Guardando l'eco insieme, e vedendo quel corpicino già quasi totalmente formato, immobile, senza le pulsazioni della vita è stato straziante anche per me. Non sembrano esserci parole per poter consolare il dolore di una madre, ma il professore qualcuna ne ha trovata, e per grazia di Dio, anche io. Cara amica, la speranza dà luce e vita ai nostri giorni, e so che tu ne conservi proprio tanta! Forza che il Signore è grande, e ci stupirà!
laura71

Amatore
Amatore
27 Discussioni



Profilo - laura71
29 aprile 2008 alle 15:54:17 Profilo - laura71Invia un messaggio privato Rispondi quotando
vengo anche io (col mio pancione) a ripararmi all' ombra della quercia millenaria che sei, cara Sabrina, anche se non ci conosciamo, mi sono affezionata alla storia tua e del tuo piccolo grande eroe Giona.
Qualcuno molto più saggio di me direbbe che niente viene a caso e che vane non sono le sofferenze di una madre e del suo bambino. Questo non mi consolerebbe se il bimbo malato fosse il mio, ma le nostre vie non sono le Sue vie (per fortuna!) e come si dice dalle mie parti: "Dio manda il freddo a seconda dei panni che hai.." ciò significa che nessuna croce sarà più pesante di quanto potrai sopportare!
Coraggio quindi e sorridi, sei una mamma! Non è forse la cosa più bella che potesse capitarti? C'è forse qualcosa di più bello al mondo che guardare negli occhi il proprio bambino?

E anche alle mamme che hanno i propri bimbi in cielo, se tornaste indietro, sapendo in anticipo che i vostri figli sarebbero stati destinati alla gloria celeste , non avreste comunque accettato quel destino in cambio di quel breve attimo che lo avete tenuto tra le braccia, che avete sentito quel battito, che avete visto quell' eco...? ^^^
Siamo donne fortunate ...tutte!
sabrina

Responsabile Forum

Esperto
Esperto
751 Discussioni



Profilo - sabrina
29 aprile 2008 alle 19:50:23 Profilo - sabrinaInvia un messaggio privato s.pietrangeli@gmail.com Rispondi quotando
La febbre di Giona era solo la sesta malattia! Già ha ripreso a fare la piccola peste. Dio lo benedica!
Cara Laura, in effetti io sono molto serena e grata al Signore per il dono di mio figlio, e anche io sono certa che le sofferenze di nessuno (mamme comprese) siano vane. Ma il punto non è avere o meno la sofferenza, il punto è dare ad essa un senso, e soprattutto sapere che è uno stato emotivo temporaneo.
Infatti, per chi ha compreso a fondo il senso della croce di Cristo, il valore del suo Sangue versato, nessuna sofferenza può separarlo dall'Amore che sente arrivare su di sè dal proprio Padre.
Se proprio vogliamo chiederci "perchè" proprio a me? Forse perchè doveva nascere questa Associazione... forse perchè un'altra mamma si sarebbe tenuta stretta il suo piccolo miracolo, talento donato da Dio, sotterrandolo, senza fargli portare frutto. Ciò che è nato dalla storia di sofferenza del mio piccolo eroe, è qualcosa che supera lo stesso valore della sua vita, perchè ha dato vita a tanti altri bambini.
Solo al leggere la sua storia, due ragazze siciliane incinte di bambini sani, hanno rinunciato ad un aborto già programmato... due vite sane. E chissà quanti altri che non sapremo mai.
Ora, Dio lo vuole ancora in vita per questa terra, oppure no? Non lo so. Ma qualunque numero siano i suoi giorni, sono stati giorni veri, sono giorni veri... e se mai in questo breve tratto terreno, dovesse tornare a casa prima di me, quanti anni mi separeranno dal riunirmi a lui? Quanti anni di vita abbiamo tutti? Non si sa, non lo sa nessuno... quello che so è che i miei giorni li vivo per il Signore, e che mio figlio è suo dono, suo strumento. Non sta a me disquisire sul perchè "me lo lascia" o "se lo riprende". Io sono qui per amarlo, guai a quella madre che vive per i suoi figli anzichè vivere per chi glieli ha donati e dona a lei e a loro vita ogni giorno.
Queste sono le mamme della Quercia. Soprattutto quelle che il figlio lo hanno lasciato andare, continuando ad amare il Signore. In questo senso non hanno assolutamente avuto "la croce più pesante". Per me la croce più pesante ce l'ha chi non è pronto a lasciarli! Vero è che saremo provati nella misura della nostra fede... si vede che la mia era così e così!!!
BACI A TUTTEEEE!!! [lo]
cinthia

Utente
Utente
76 Discussioni



Profilo - cinthia
29 aprile 2008 alle 22:08:48 Profilo - cinthiaInvia un messaggio privato Rispondi quotando
mi misuro con le tue parole e mi sento ancora cosi' lontana...tu, sabrina, fai venire i brividi....vorrei avere una briciola della tua tempra...
...ciao giona bello, lo so che la sesta malattia non e' un gran che, ma credo che mai schifezza sia sembrata piu' dolce e bella agli occhi della tua mamma.,..e anche ai nostri che aspettavamo notizie..evviva la sesta malattia [feu]
[feu].... smile
Cla

Avanzato
Avanzato
103 Discussioni



Profilo - Cla
29 aprile 2008 alle 22:44:50 Profilo - ClaInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Già Cinthia...Hai trovato le parole giuste...In Sabrina tutto è sapienza, equilibrio, compostezza, umiltà e tutto in modo così naturale e semplice....Credo che la sua forza sia il sì a Dio, lo spazio che Gli ha fatto e Gli fa, mettendo da parte se stessa.Non ci sono parole per una creatura così....Non puoi dire nulla che le renda più di quello che rende la testimonianza della sua stessa vita e delle sue stesse parole..Vorresti abbracciarla, perchè immagini la sua preoccupazione per Giona, insomma...uno se lo immagina che grande sofferenza, no?...Ma poi rimani a contemplare quest'opera meravigliosa di Dio....A me, almeno, sembra di non poter fare altro
MA anche i papà e tutte le altre mamme della Quercia, sono tutti Angeli bellissimi, creature con una capacità d'amore straordianria e la grandezza dei loro sì...Con il sì di Maria, il Signore ha redento il mondo! Crescere in sè un figlio che viene da Dio, non per sè, ma per restituirlo al Padre!!Penso che in questo Amore, in questa sollecitudine di creature per il loro Creatore si possa contemplare davvero un barlume del Volto di Dio!
vi porto tutti nel cuore, nelle mie preghiere ... il Signore vi ricolmi di ogni benedizione perchè siete tutti per nostro Padre e per la bellezza del nostro Mondo.
Cla' :D
pakmam

Utente
Utente
100 Discussioni



Profilo - pakmam
30 aprile 2008 alle 14:50:02 Profilo - pakmamInvia un messaggio privato Rispondi quotando
Cara Sabrina,
che gioia sapere che il tuo piccino sta bene...eh, i bimbi hanno la capacità di riprendersi in un baleno. Dovremmo imparare noi da loro a gustare ogni attimo di vita, a saperci rialzare quando cadiamo e ad avere la loro stessa gioia e grinta di vivere.
E' stimolante tanto saperti serena, soprattutto per me che ormai sono agli sgoccioli, pochi giorni ancora e conoscerò il mio angioletto; non ti e vi nego i miei attacchi di panico e agitazione. Ho paura, vorrei tenere il mio bambino sempre dentro di me per farlo vivere ma, come dici tu, l'amore più grande è saper lasciare a Dio la decisione di chiamrli come è nel Suo disegno di Vita. non è facile far nascere un figlio quando si sa che la nascita coincide con la sua morte, ma hai ragione tu, bisogna lasciarli andare...che festa ci sarà in Paradiso per l'arrivo di ogni nuovo angioletto... tutti insieme beati e santi per l'eternità...
Grazie per la tua fede fatta realtà e per tutto ciò che fai per noi.
Ti abbraccio.
---------------
Pakita 8)
 <<  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27  28  29  30  31  32  33  34  35  36  37  >>

I nostri banner

 
 © La Quercia Millenaria 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.6 derivato da ASP-Nuke v1.2
creato da tntlab ottimizzato per internet explorer
RINGRAZIAMENTI

Questa pagina è stata eseguita in 0,34375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile
nel nostro sito si parla di gravidanza patologica e cura del feto terminale. i nostri specialisti operano terapia fetale invasiva in gravidanza con patologie fetali; alcune patologie sono agenesia renale, ostruzione renale, displasia polmonare, agenesia polmonare ma anche anencefalia. ci troviamo di fronte a un feto con patologie oppure patologie materno fetali.E' importante il rapporto medico paziente specie con il chirurgo fetale. Al policlinico Gemelli, il prof. Noia,collabora presso centro per i feti terminali. Il nostro centro di aiuto con una rete di famiglie e una rete di specialisti - specialisti in chirurgia, pediatria, psicologia, sostegno della coppia- si occupano anche di aborto terapeutico, spina bifida, feto polimalformato e gravidanza patologica amniocentesi. Seguiamo casi di ipoplasia polmonare, displasia renale ed idronefrosi o anche idrope fetale, gozzo fetale, ernia diaframmatica, piede torto. E' importante diagnosi prenatale, un centro di neonatologia, di pediatria, e urologia, per seguire le malformazioni urinarie, le infezioni delle vie urinarie(nell'uretere, uretra, reni, vescica, in caso di rene displastico oppure ipertono vescicale o fimosi, ipospadia,ma anche di epispadia); altri problemi sono idrocefalia ma anche acrania o anencefalia.Casi frequenti di trap sequence, twin twin transfusion syndrome(detta anche ttt-s o trasfusione feto fetale) e cardiopatia fetale.